In occasione della 97esima edizione di Pitti Immagine Uomo, Il Bisonte celebra la propria storia con uno speciale allestimento multimediale realizzata da Felice Limosani presso lo showroom di Palazzo Corsini.

I visitatori vengono accolti da video realizzati su ben 12 monitor, che presentano i materiali che hanno reso famoso il brand in tutto il mondo, con un focus sulle tele rigate, segno distintivo fin dalle prime collezioni.

Una incredibile selezione degli oltre 3000 pezzi dell’archivio storico conservato a Pontassieve – essenziale punto di partenza per ispirare alcune delle borse della collezione uomo AI 2020/21 – sarà visibile per tutto il periodo di Pitti nello showroom di Palazzo Corsini a Firenze.

Design minimal, funzionalità e spirito urban caratterizzano l’offerta dedicata all’uomo, che comprende cartelle, zaini e shopping-bag a doppia portabilità (mano e spalla), perfette per accompagnare l’intera giornata.

La vacchetta in stampa martellata con cui sono realizzate è una rivisitazione in chiave più ‘grintosa’ di una vacchetta martellata degli anni ’80, e su alcune delle proposte uomo torna, in una versione attualizzata, l’iconica chiusura a ponticello.

La dimostrazione dell’assoluta attualità e dell’inesauribile vitalità delle intuizioni maturate a partire dagli Anni Settanta da Wanny Di Filippo, fondatore e ambasciatore del brand, che ha saputo rendere Il Bisonte il simbolo di uno stile anticonvenzionale e senza tempo.

Il 2020 è l’anno in cui Il Bisonte celebra i 50 anni dalla sua fondazione e diverse saranno le iniziative realizzate per celebrare questo importante traguardo.