Inganni ad Arte. Meraviglie del trompe l’œil dall'antichità al contemporaneo (2009 -2010)

Gli artisti si divertono a ingannare i nostri sensi. Lo fanno più spesso e più sottilmente di quanto si creda. Ben ce lo raccontano la mostra Inganni ad Arte – Meraviglie del trompe l’œil dall’antichità al contemporaneo (ottobre 2009 – gennaio 2010) e la cappelliera dell’illusionista disegnata da Wanny Di Filippo per questa occasione.

Piena di giochi che ideati per sviare tatto, gusto, olfatto, udito e vista, la valigetta prende in giro lo spettatore già dall’esterno: l’involucro in bisonte color testa di moro con finiture in vacchetta naturale è rivestito da un ologramma lenticolare con un fanciullo in fuga da una cornice dorata. Si tratta della riproduzione di “Escapando de la critica” (1874) del pittore e illustratore spagnolo Pere Borrel del Caso.