Denaro e bellezza. I banchieri, Botticelli e il rogo delle vanità (2011 – 2012)

In Toscana, a cavallo tra Medioevo e Rinascimento, nacque il più efficiente sistema bancario del mondo. Il grande benessere che ne trassero i signori del tempo fu in parte investito in arte, sostenendo la nascita della più straordinaria stagione artistica del mondo occidentale.

La mostra Denaro e bellezza. I banchieri, Botticelli e il rogo delle vanità (settembre 2011 – gennaio 2012) la racconta attraverso i capolavori di Botticelli, Beato Angelico, Della Robbia e Memling.

Il percorso per le famiglie si fa con una borsa in vacchetta con chiusura a soffietto, ri-edizione della classica Sabrina de Il Bisonte ispirata alle sacche di mercanti e banchieri del Rinascimento.

Al suo interno bilance per pesare le monete, calibri per misurarne il diametro e un abaco per fare i conti.